| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Want to organize your cloud files? Sign up for a free webinar to see how Dokkio (a new product from PBworks) can help you find, organize, and collaborate on your Drive, Gmail, Dropbox, and Slack files: Weds, May 27 at 2PM Eastern / 11AM Pacific
View
 

PS_12_C

Page history last edited by paola 10 years ago

 

PROBLEMA SPERIMENTALE n. 12 GRUPPO C

 

Riconoscere gli alogenuri (cloruro, bromuro o ioduro) assegnati per via chimica, avendo a disposizione una soluzione acquosa di cloro, una di bromo, nitrato d'argento, ammoniaca diluita.

 

 

 

1. Conoscenze utili

Gli alogeni tendono a catturare un elttrone per completare l'ottetto, formando uno ione alogenuro. L'affinità per l'elettrone è maggiore per il cloro (CI2) perchè i suoi atomi sono più piccoli di quelli di bromo e iodio, e per questo l'elettrone attratto sarà più vicino al centro della carica positiva (nocciolo). Unendo il cloro con un bromuro o con uno ioduro gli elettroni saranno sottratti dal cloro e perduti dal bromuro o dalla ioduro. Il bromuro diventerà bromo,giallo-bruno,mentre lo ioduro diventerà iodio quinid color betadine. il bromo può sottrarre elettroni soltanto allo ioduro AgNOcontiene ioni Ag+ che formano alogenuri insolubili. 

2. Ipotesi di lavoro

Una volta sciolta parte del sale in una provetta d'acqua, si preleva in una provetta un pò di soluzione e facciamo il test con AgNO3 . Se il precipitato non è nettamente giallo, proviamo a scioglierlo con l'ammoniaca. Preleviamo altre due porzioni della soluzione in due provette e proviamo su una l' aggiunta di cloro e sull' altra di bromo, osservando in entrambi i casi se la soluzione diventa giallo bruna o se si scurisce. Si può provare in parallelocon acqua per capire se il bromo ha reagiato oppure no. Questa procedura si ripeterà per 1, 2 e 3 volte sull'altro sale.

 

3. Piano di lavoro

1. Sciogliere parte del sale in una provetta d'acqua;

2. Preleviamo in una provetta un po' della soluzione e facciamo il test con AgNO3. Se il precipitato non è nettamente giallo, proviamo a scioglierlo con l'amoniaca. 

3. Preleviamo altre due porzioni della soluzione in due provette e proviamo su una l'aggiunta di cloro e sull'altra di bromo, osservando in entrambi i casi se la soluzione diventa giallo bruna o se si scurisce. Si può provare in parallelo con acqua per capire se il bromo ha reagito oppure no.

4. Ripetiamo questa procedura per 1,2 e 3 volte sull'altro sale.

 

4.  Resoconto dei dati e delle osservazioni

Soluzione C1: ioduro di potassio: Ag diventa un bianco pulito; con il Cl2  e il Br2 è un giallo;

Soluzione C2: bromuro di potassio : Ag +  diventa un bianco pulito (e non si scioglie) con l'amoniaca il bromuro non s'è sciolto; con il Cle il Br2 è un giallo chiaro;

 

5. Elaborazione e Interpretazione

Calcoli e deduzioni a partire dai dati e dalle osservazioni del punto 4 e

conclusioni in risposta alle richieste del problema

 

Domande & Risposte

Domanda 1. Scrivi la reazione in cui il nitrato d'argento reagisce con lo ioduro di potassio formando un precipitato giallo, in due modi: con le formule dei sali integrali e con i soli ioni che si combinano realmente (escludendo gli ioni spettatori)

Risposta 1.

  

 

Domanda 2. Perché si forma un solido unendo due sostanze solubili in acqua?

Risposta 2.

perchè le sostanze sono composti e solo una sostanza elementare del composto è solubile, quindi se si uniscono tutte e due le sostanze elementari non solubili otteniamo un solido.

 

Domanda 3. Calcola il numero proporzionale di formule NaI in un grammo di ioduro di sodio e da questo risali alla massa di AgNO3 necessaria per farlo reagire completamente e alla massa di AgI solido ottenuta.

Risposta 3. NaI = 150 AgNO3 = 170      170:X = 150 : 1

 

Domanda 4. Perché il cloro elementare riesce a trasformare il bromuro in bromo elementare mentre il contrario (ossidare il cloruro a cloro usando bromo) non si verifica?

Risposta 4.

Perchè il raggio atomico del bromo elementare, è maggiore del cloro elementare. 

 

Domanda 5. Quale alogeno servirebbe per ossidare gli ioni cloruro del cloruro di sodio a cloro elementare? Quale metodo non chimico potrebbe essere usato, in alternativa, per togliere gli elettroni del cloruro e generare cloro elementare?

Risposta 5. 

L'alogeno in grado di ossidare il cloruro in cloro è il Fluoro, che però non abbiamo sotto forma di Fluoro elementare. Possiamo  quindi togliere un elettrone dal cloruro usando il polo positivo di un generatore di corrente continua, e potremmo  riconoscere l'ossidazione dal tipico odore del cloro.

 

 

 

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.